sabato 21 luglio 2012

CROCCANTINI DI CONFORTO



Queste settimane estive invitano alle gite e alle scampagnate. Se preferite la montagna (Alpi, Prealpi e Appennini vi offrono migliaia di fantastiche opportunità) o se amate pedalare lungo gli itinerari ciclabili (in molti casi, se volete sudare con tranquillità per centinaia di chilometri dovete purtroppo andare all’estero, ma si cominciano faticosamente ad allacciare anche in Italia i nodi di una rete ciclabile; vedi www.fiab-onlus.it) avete bisogno di quelli che io chiamo “generi di conforto”. Nel senso che magari non li assaggiate nemmeno perché non ne avete avuto bisogno, ma è “confortante” sapere che ci sono nello zaino o nella borsa anteriore del vostro biciclo. Facilmente disponibili per una ricarica energetica di emergenza. In commercio sono disponibili diversi buoni prodotti (anche di produzione biologica) a base di frutta secca macinata, semi oleosi, fiocchi di cereali, miele. Tuttavia, mi piace sollecitarvi ancora una volta a muovere le mani e a far funzionare il cervello per preparare da soli queste deliziose razioni di emergenza. È assai facile e alla portata di chiunque.

Croccantini di mandorle e sesamo al miele e malto (circa 10 porzioni)

100 gr di mandorle sgusciate
200 gr di semi di sesamo
100 gr di miele
100 gr di malto di riso
un pizzichino di sale
2 fogli di carta da forno

Versate il miele e il malto in una casseruola dal fondo spesso e fateli sciogliere a fiamma bassissima mescolando con un cucchiaio di legno. Aggiuntete il sale e, al primo bollore, versate nello sciroppo i semi di sesamo. Mescolando, fate cuocere per 5 minuti. Aggiungete le mandorle tagliate grossolanamente e proseguite la cottura, sempre mescolando di tanto in tanto, per poco meno di mezz’ora. Stendete la carta da forno su un piano di marmo e versatevi sopra il composto. Ricoprite con l’altro foglio e con un matterello riducete il croccante ad uno spessore uniforme di circa 3-4 mm. Attendete che il tutto intiepidisca e, con un coltello, tagliatelo in piccoli rettangoli. Quando sarà raffreddato completamente, il croccante si conserva in un contenitore chiuso di vetro o di latta.

(Dalla mia rubrica Vegetariando nella rivista Vita e Salute

3 commenti:

  1. wow! da provare!:D
    toglimi una curiosità...perchè il sale?:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. una piccolissima quantità di sale ("un pizzichino") esalta il sapore dolce e consente di preparare torte e quant'altro utilizzando meno dolcificante.

      Elimina
    2. grazie mille! proverò:D

      Elimina